Pages Navigation Menu

...SUBACQUEA per PASSIONE

Corsi Sub

TUTTI I CORSI POSSONO ESSERE CERTIFICATI PADI, RAID O CEDIP


priamo


11857682_10207318075781050_218738457_n


11851038_10207318075701048_1324642279_n


 

PANORAMICA CORSI


Mappa Relazionale Corsi Padi

Mappa Relazionale Corsi Padi – Clicca x Ingrandire


11846473_10207318075861052_888693979_n


cedip


SCUBA E OPEN WATER DIVER (PRIMA STELLA)

Il corso Open Water Diver (OWD) PADI rappresenta per molti subacquei l’inizio della loro carriera subacquea. E’ il corso con il quale iniziano ad immergersi e quello che ricordano più volentieri, legato alle prime immersioni con autorespiratore. Il Corso Open Water Diver PADI (O.W.D.) rappresenta per molti subacquei l’inizio della loro carriera subacquea. Tale corso insegna agli studenti le conoscenze fondamentali e le tecniche necessarie per immergersi in coppia, senza la supervisione di personale qualificato fino ad una profondità di 18 metri. I Subacquei brevettati O.W.D. sono qualificati a: Immergersi in coppia senza supervisione applicando le tecniche e le conoscenze apprese durante il corso nei limiti del loro addestramento ed esperienza; Ottenere la ricarica delle bombole nei centri specializzati, noleggiare o acquistare attrezzatura per le immersioni; Pianificare, condurre e registrare immersioni in acque libere senza soste di decompressione, equipaggiati in modo adeguato, in coppia e nelle condizioni in cui sono stati addestrati o nelle quali hanno fatto esperienza; Continuare la propria carriera subacquea frequentando CORSI DI SPECILITA’ o il CORSO ADVANCED OPEN WATER DIVER (A.O.W.D.) Il programma del Corso O.W.D. prevede cinque sessioni sullo sviluppo delle conoscenze, cinque immersioni in piscina, quattro immersioni in acque libere ed un esame finale. Per accedere al corso è necessario aver compiuto il 15° anno, oppure il 10° anno di età per il Junior Open Water Diver, essere in buona salute, possedere una buona acquaticità..


SPECIALITA’


Ogni volta che ti immergi da 300 a 3000 metri/da 1’000 a 10’000 piedi sul livello del mare, stai facendo un’immersione in altitudine. Se vuoi scoprire il mondo nascosto in un lago alpino, il Corso di Specialità PADI Immersioni in Altitudine è ciò che fa per te.

Con questo corso prenderai confidenza con le regole e le procedure necessarie per immergerti in altitudine, incluso l’impiego del Pianificatore di Immersioni Ricreative in altitudine.

  • Devi essere un Open Water Diver o uno Junior Open Water Diver PADI (o possedere una certificazione qualificante emessa da un’altra organizzazione)
  • Pianificazione, organizzazione, procedure, tecniche, problemi e rischi delle immersioni in altitudine
  • Procedure per immersioni in altitudine utilizzando il Pianificatore di Immersioni Ricreative
  • Soste di sicurezza e procedure per la decompressione di emergenza in altitudine
  • Per le immersioni in altitudine è necessaria un’attrezzatura speciale
  • Due immersioni di addestramento in acque libere
La fotografia digitale è una tempesta che ha sconvolto il mondo dei fotografi subacquei. Entra in azione anche tu ed iscriviti al Corso di Specialità PADI Fotografia Digitale Subacquea. Con la tua fotocamera ed un computer sarai in grado di catturare il mondo sommerso, in modo semplice e veloce.

Durante il Corso di Specialità PADI Fotografia Digitale Subacquea, imparerai ad utilizzare il metodo SEA PADI (Shoot, Examine and Adjust – Scatta, Esamina ed Adatta), che sfrutta tutti i vantaggi offerti dalla tecnologia digitale. Il risultato sarà che potrai ottenere buone fotografie subacquee, molto prima di quanto tu possa immaginare! E non imparerai solo a scattare belle fotografie, ma anche a condividerle con i tuoi amici via e-mail o stampandole, ad ottimizzarle con il tuo computer, ad archiviarle ed altro ancora.

  • Devi essere un Open Water Diver o uno Junior Open Water Diver PADI (o possedere una certificazione qualificante emessa da un’altra organizzazione). Oppure puoi comunque partecipare al corso come snorkelista e ricevere un brevetto non subacqueo
  • La scelta e l’impiego delle fotocamere digitali e degli scafandri subacquei moderni
  • L’uso del Metodo SEA PADI, per ottenere rapidamente eccellenti fotografie
  • L’elaborazione e la condivisione delle tue fotografie
  • I tre principi basilari per ottenere buone fotografie subacquee
  • Il brevetto PADI Fotografia Digitale Subacquea costituisce credito nei confronti del grado Master Scuba Diver
  • E’ uno dei Corsi di Specialità PADI più versatili: puoi iniziarlo persino durante l’ultima immersione del tuo corso Open Water Diver PADI!
Preferisci restare asciutto e caldo in immersione? Allora resta fuori dall’acqua! Come? Restare fuori dall’acqua? Certo! Diversamente da una muta umida, la muta stagna ti isola completamente dall’acqua. Nel Corso di Specialità PADI Immersioni con la Muta Stagna, imparerai ad utilizzarne una: resterai caldo persino in acque gelide!

  • Devi essere un Open Water Diver o uno Junior Open Water Diver PADI (o possedere una certificazione qualificante emessa da un’altra organizzazione) ed avere almeno 10 anni
  • Le tecniche specifiche per indossare e togliersi una muta stagna
  • Abilità di controllo dell’assetto con una muta stagna
  • Cura e manutenzione di una muta stagna
  • Sottomuta (orsetto o altri tipi di tute da indossare sotto la muta stagna)
  • Il brevetto PADI Immersioni con la Muta Stagna costituisce credito per il grado Master Scuba Diver PADI
Rappresenta l’addestramento di livello iniziale per educare i subacquei (e i non-subacquei qualificati) a meglio riconoscere i possibili incidenti da immersione e fornire primo soccorso di emergenza con ossigeno mentre viene attivato il locale servizio medico di emergenza e/o organizzata l’evacuazione al più vicino presidio medico disponibile. La differenza tra un’emergenza ed una catastrofe consiste nella capacità di intervenire velocemente ed efficacemente per prevenire ulteriori danni. Questo programma di addestramento vi insegnerà cosa fare nelle emergenze subacquee con un metodo mirato all’immediato inizio di tutte le azioni necessarie per prevenire danni fisici o il loro aggravamento, attraverso un immediato ed efficace primo soccorso. Il corsi di primo soccorso PADI rispettano le ultime linee guida dell’European Resuscitation Council (ERC) e sono internazionalmente riconosciute da diverse organizzazioni governative.

Questo corso ha già addestrato migliaia di subacquei ad effettuare primo soccorso con ossigeno. Le abilità apprese durante il corso dovrebbero essere conosciute da tutti i subacquei.

Sapreste cosa fare in caso di incidente subacqueo? Seguendo questo corso imparerete:

  • La meccanica degli incidenti subacquei
  • Come riconoscere un incidente subacqueo
  • I benefici dell’ossigeno
  • Come intervenire con l’ossigeno per fornire un immediato ed efficace primo soccorso (utilizzando le varie attrezzature a disposizione a seconda della situazione e della condizione fisica del subacqueo infortunato’)
Benvenuto in una delle più popolari specialità della PADI – il corso PADI Immersioni con l’Aria Arricchita.

Immergerti con l’Aria Arricchita NITROX ti permette di estendere, rimanendo in sicurezza, il tuo tempo di non decompressione oltre quello imposto dall’aria. Immergersi con Aria Arricchita significa più tempo sott’acqua ma, per poter ricaricare le bombole con NITROX, devi avere il brevetto Enriched Air Diver.

Che tu sia un fotografo subacqueo o un appassionato di relitti, che tu sia in vacanza in qualche paradiso tropicale oppure ti stia godendo una giornata di svago subacqueo vicino a casa, il corso Immersioni con Aria Arricchita PADI ti permetterà di sfruttare al massimo la tua immersione, concedendoti molto più tempo sott’acqua.

  • Devi essere un Open Water Diver PADI (o possedere una certificazione qualificante emessa da un’altra organizzazione);
  • Imparare ad analizzare il contenuto delle bombole;
  • Pianificare le immersioni con Aria Arricchita utilizzando tabelle e computers subacquei;
  • Aumentare il tuo tempo di non decompressione in sicurezza.;
  • Il brevetto costituisce credito nei confronti del grado di Master Scuba Diver;
Ti interessa sapere come funziona la tua attrezzatura subacquea? Allora il corso Equipment Specialist PADI fa per te!

Questo corso ti farà familiarizzare con il funzionamento e la manutenzione della tua attrezzatura subacquea: più ne saprai a proposito di come funziona, tanto più la troverai confortevole, così come, tanta più cura ne avrai, migliori prestazioni ne potrai ottenere.

  • Devi essere Scuba Diver o Junior Scuba Diver PADI (o possedere certificazione qualificante emessa da altra organizzazione);
  • Ripassi la teoria, i principi ed il funzionamento dell’attrezzatura subacquea – Manutenzione, procedure di routine e conservazione delle attrezzature che si raccomandano;
  • Comuni problemi dell’attrezzatura e procedure professionali di manutenzione raccomandate (può essere inclusa la dimostrazione delle procedure per una riparazione);
  • Semplici suggerimenti per una comoda configurazione dell’attrezzatura ed un’introduzione a nuovi strumenti (per provare nuove o inusuali attrezzature, può essere inclusa una sessione facoltativa in acque confinate);
  • Non sono richieste immersioni, per cui puoi partecipare al corso Equipment Specialist in qualsiasi momento dell’anno;
  • Il corso Equipment Specialist PADI non è un corso per riparatori, ma ti fornisce quelle indicazioni che potrebbero esserti utili qualora volessi iscriverti ad uno di quelli;
  • Il brevetto costituisce credito nei confronti del grado Master Scuba Diver PADI;
Vuoi prolungare al massimo il tuo tempo d’immersione? (Ovvio!) Desideri ottenere il massimo dal tuo computer subacqueo e da La RuotaTM? (Naturalmente!) Allora il Corso di Specialità PADI Immersioni Multilivello è ciò che fa per te.

In questo corso impari a pianificare immersioni con tempi di fondo più lunghi, che otterrai grazie al più lento assorbimento dell’azoto quando risali ad una quota inferiore. Dopo tutto, questo è il modo in cui realmente ti immergi.

Per pianificare immersioni multilivello imparerai ad usare la versione RuotaTM del PIR, che diventerà la grande compagna del tuo computer subacqueo (utile soprattutto se, facendo immersioni multilivello, ti dimenticherai di prendere il computer).

  • Devi essere un Open Water Diver o uno Junior Open Water Diver PADI (o possedere una certificazione qualificante emessa da un’altra organizzazione didattica) ed avere almeno 12 anni;
  • Pianificherai ed eseguirai immersioni multilivello (diverse profondità nella stessa immersione);
  • Il tuo computer subacqueo ti servirà come “scorta”, ma pianificherai le immersioni multilivello con La RuotaTM;
  • Sfrutta al massimo il tuo tempo di non decompressione;
  • Il brevetto costituisce credito nei confronti del grado Master Scuba Diver PADI;
E’ il tramonto: indossi la tua attrezzatura, ti metti la maschera e provi l’erogatore. Un profondo respiro e salti dalla barca… nella notte subacquea. Sebbene tu abbia già visto molte volte quel fondale, questa volta scendi in un mondo completamente nuovo: prende vita sotto il fascio luminoso della tua torcia subacquea.

Dopo che avrai completato il tuo corso di Specialità PADI Immersioni Notturne, sarai padrone dell’avventura, delle emozioni e del brivido dell’immersione notturna. Imparerai a gestire la pianificazione, la navigazione e le attrezzature specifiche per questo tipo di attività. La pratica avverrà in tre immersioni notturne, in cui potrai conoscere tutta una serie di creature che escono allo scoperto solo dopo il tramonto del sole.

  • Devi essere un Open Water Diver o uno Junior Open Water Diver PADI (o possedere una certificazione qualificante emessa da un’altra organizzazione) ed avere almeno 12 anni;
  • Numero di immersioni: tre;
  • Attrezzatura per l’immersione notturna e torce subacquee;
  • Entrate, uscite e navigazione di notte;
  • Vita acquatica notturna;
  • Comunicazione e gestione delle luci;
  • Materiali: avrai bisogno del Night-Pak, che include il PADI Night Diver Manual ed il video PADI pluripremiato Night Diving;
  • Il brevetto costituisce credito nei confronti del grado Master Scuba Diver PADI;

Immergiti di notte e guarda il mondo sommerso in una luce completamente nuova: quella della tua torcia subacquea

Galleggia senza sforzo, sospeso in corrente sul fondale. Sii il subacqueo che vuoi, con un controllo assoluto dell’assetto, capace di fluttuare vicinissimo al fondo, esaminando gli organismi acquatici senza sfiorarli. L’abilità di controllare il proprio assetto fa la differenza fra un buon subacqueo ed un subacqueo eccellente.

Nel Corso di Specialità Massima Esecuzione dell’Assetto, apprenderai come zavorrarti con precisione per ottenere un assetto ottimale, preciso e bilanciato: imparerai a salire e a scendere senza sforzi, come se si potesse farlo solo col pensiero. Padroneggiando l’idrodinamicità, ti muoverai nell’acqua in modo elegante ed efficace: con stile.

Potrai nuotare vicinissimo all’ambiente più fragile senza danneggiarlo o farti del male.

  • Devi essere un Open Water Diver o uno Junior Open Water Diver PADI (o possedere una certificazione qualificante emessa da un’altra organizzazione) ed avere almeno 10 anni;
  • Numero di immersioni: due;
  • Le basi dell’assetto, zavorra e regolazioni;
  • Idrodinamicità, equilibrio ed inclinazione;
  • Microregolazioni dell’assetto e padronanza dell’hovering;
  • Materiali: avrai bisogno del video Peak Performance Buoyancy;
  • Il brevetto costituisce credito nei confronti del grado Master Scuba Diver PADI;

Raggiungi il controllo dell’assetto dei subacquei eccellenti: iscriviti al corso PADI Massima Esecuzione dell’Assetto.

La vita acquatica ti affascina? Ti chiedi sempre che cosa sia quel pesce e perchè si metta a danzare sotto una formazione corallina ogniqualvolta ti avvicini? Se la vita che si svolge sotto la superficie ti affascina… allora il Corso di Specialità PADI Naturalista Subacqueo è fatto apposta per te.

Nel tuo viaggio per diventare un naturalista subacqueo, impari l’identificazione di base delle specie acquatiche e le loro interazioni, in modo da capire cosa osservi nell’ambiente sommerso. Con il Corso di Specialità PADI Naturalista Subacqueo in tasca, vedrai il mondo acquatico con occhi diversi. Non vedrai ‘dei pesci”, ma singole specie, che mettono in atto strategie specifiche per sopravvivere, in un ecosistema interattivo e complesso.

  • Devi essere un Open Water Diver o uno Junior Open Water Diver PADI (o possedere una certificazione qualificante emessa da un’altra organizzazione);
  • Panoramica sulla catalogazione e sulle interrelazioni della vita acquatica;
  • Il ruolo delle piante acquatiche, catene alimentari e relazioni preda/predatore;
  • Interazione responsabile con la vita acquatica;
  • Numero di immersioni: due;
  • La certificazione costituisce credito nei confronti del grado Master Scuba Diver PADI;

Esplora la vita del mondo sommerso!

Diventa il subacqueo che tutti vorrebbero seguire e fai in modo che il tuo senso di orientamento diventi “leggendario” con il Corso di Specialità PADI Navigazione Subacquea.

Quando tutti si entusiasmano su di un reef o scoprendo un relitto, è davvero una momento unico – a un certo punto, però, è ora di tornare indietro. In quest’attimo tutti si voltano verso di te: col brevetto di Navigazione Subacquea PADI, infatti, tu sai qual è la rotta per tornare la barca.

La navigazione subacquea può rappresentare una sfida ma, con il Corso di Specialità in grado di affrontarla! Prenderai dimestichezza con i “ferri del mestiere”, incluse la navigazione con i riferimenti naturali e quella con la bussola. Imparerai a stimare le distanze subacquee, a seguire percorsi di navigazione e, se hai seguito un percorso irregolare, grazie al Nav-Finder, saprai come fare.

  • Devi essere un Open Water Diver o uno Junior Open Water Diver PADI (o possedere una certificazione qualificante emessa da un’altra organizzazione);
  • Numero di immersioni: tre;
  • Percorsi di navigazione, navigazione naturale e con la bussola;
  •  Seguire rotte irregolari grazie al Nav-Finder;
  • Ritrovare siti di immersione;
  • Materiali: ti servirà il Nav-Pack PADI, che include l’Underwater Navigator Manual, il video Underwater Navigation ed il Nav-Finder;
  • Il brevetto costituisce credito nei confronti del grado Master Scuba Diver PADI;

Trova la tua rotta con il Corso di Specialità PADI Navigazione Subacquea.

Escludendo l’immersione, il solo modo per mostrare agli altri i suoni, i movimenti e la vitalità del mondo sommerso, è la videoripresa subacquea – immagini in movimento che ti permettono di condividere e documentare le tue avventure subacquee. Il Corso di Specialità PADI Videoripresa Subacquea ti mostra come creare video interessanti e divertenti, che valga la pena di vedere e rivedere. Ti introduce all’attrezzatura video subacquea ed ai fondamenti della videoripresa: esposizione, messa a fuoco, tipi di ripresa, movimenti, sceneggiatura e sequenze. Ti insegna le procedure di produzione successive all’immersione, in cui potrai elaborare i tuoi filmati originali, creando piccoli capolavori subacquei.

Entro la fine del corso, avrai appreso tutte le nozioni fondamentali sul processo di produzione di video.

  • Devi essere un Open Water Diver o uno Junior Open Water Diver PADI (o possedere certificazione qualificante emessa da un’altra organizzazione);
  • Numero di immersioni: tre;
  • Panoramica, scelta e manutenzione dell’attrezzatura;
  • Pianificazione ed organizzazione della trama;
  • Sequenze di ripresa;
  • Editing di base;
  • Il brevetto costituisce credito nei confronti del grado Master Scuba Diver PADI;

ADVANCED Open Water Diver (DUE STELLE)

Mappa Relazionale Corsi Padi

Mappa Relazionale Corsi Padi – Clicca x Ingrandire

Vai avanti e sperimenta la vera avventura con il corso Advanced Open Water Diver PADI. È il passo successivo al livello Open Water Diver PADI: porterai a termine cinque immersioni e avrai l’opportunità di provare alcune delle più utili e gratificanti attività specialistiche subacquee, come l’immersione profonda, la fotografia digitale subacquea, l’immersione sui relitti e molte altre ancora.

Le abilità che svilupperai renderanno le tue immersioni molto più divertenti del solo giro subacqueo, durante il quale ci si guarda semplicemente attorno. In più, il corso Advanced Open Water Diver PADI ti avvicinerà di un altro gradino al grado di Master Scuba Diver PADI – il grado non professionale più elevato della subacquea ricreativa.

Con il tuo Istruttore PADI porterai a termine due Immersioni di avventura: profonda e navigazione subacquea. Queste immersioni, man mano che acquisisci le abilità fondamentali, aumenteranno la tua competenza. Poi, tra le oltre 15 Immersioni di avventura, ne sceglierai altre tre ed avrai completato il tuo corso. Potresti immergerti di notte, oppure dare un’occhiata a relitti locali.

*Devi essere un Open Water Diver PADI (o possedere una certificazione qualificante emessa da un’altra organizzazione didattica) ed avere almeno 15 anni (12 per la certificazione Junior Advanced Water Diver PADI);

*Numero di immersioni: cinque ;

*Le Immersioni di avventura che puoi scegliere includono: immersione in altitudine, immersione dalla barca, immersione profonda, immersione con la muta stagna, immersione multilivello e con il computer, immersione notturna, massima esecuzione dell’assetto, ricerca e recupero, naturalista subacqueo, fotografia subacquea e immersione sui relitti;

*Ogni Immersione di avventura del corso Advanced Open Water Diver PADI può essere accreditata come la prima del corrispondente Corso di Specialità PADI;


SPECIALITA’


Il Corso di Specialità Immersioni Profonde ti offre l’opportunità di una vita: raggiungere profondità maggiori per vedere ciò che gli altri possono solo sognare. Con questo corso sperimenterai il brivido di immergersi oltre i 18 metri/60 piedi.

Là sotto tutto è diverso e richiede un ulteriore addestramento. Qui puoi ottenerlo!

  • Devi essere un Adventure Diver PADI (o possedere una certificazione qualificante emessa da un’altra organizzazione) ed avere almeno 15 anni;
  • Possedere esperienza in immersioni oltre i 18 metri/60 piedi;
  • Imparerai la pianificazione, l’organizzazione, le procedure, le tecniche ed i rischi dell’immersione profonda;
  • Quattro immersioni in acque libere con profondità di 18 – 40 metri/60 – 130 piedi;
  • Acquisirai esperienza nell’immersione profonda sotto la supervisione diretta e professionale di un Istruttore PADI;
Scendi dolcemente e attraversi la porta del passato. Ti avvicini al fondo e scorgi qualcosa che comincia a prendere forma: dapprima una cima tesa, poi un oblò e infine… una nave si materializza davanti a te! Appena realizzi che si tratta di un relitto, passato e presente si incontrano.

I relitti affondano per fatalità, oppure vengono affondati intenzionalmente: comunque sia, che si tratti di una nave, di un aeroplano o di un’automobile, il loro richiamo è praticamente irresistibile per un subacqueo. Grazie al Corso di Specialità PADI Immersioni sui Relitti imparerai le abilità, le procedure e le informazioni teoriche necessarie per rispondere al richiamo dell’immersione su relitti.

  • Devi essere un PADI Adventure Diver (o possedere una certificazione qualificante emessa da un’altra organizzazione) ed avere almeno 15 anni;
  • Numero di immersioni: quattro immersioni in almeno due giorni;
  • Materiale di cui avrai bisogno: il Wreck-Pak, che include il Wreck Diver Manual PADI ed il video Wreck Diving;
  • Il brevetto costituisce credito nei confronti del grado Master Scuba Diver PADI;

Esplora il passato ed il presente con il Corso di Specialità PADI Immersioni sui Relitti.

Passando molto tempo vicino all’acqua (sei un subacqueo: come potresti farne a meno?) ti capiterà, prima o poi, di incontrare qualcuno che ha perso qualcosa sott’acqua. Se stai cercando qualcosa di elettrizzante e stimolante – mentre fai la tua buona azione quotidiana – il Corso di Specialità PADI Ricerca e Recupero è ciò che fa per te. Ti insegna le abilità utili per ritrovare ciò che è stato perso e riportarlo in superficie.

Nel corso di Specialità PADI Ricerca e Recupero imparerai la pianificazione, l’organizzazione, le procedure, le tecniche necessarie per la ricerca e il recupero subacquei, come anche la gestione dei potenziali problemi. Imparerai i sistemi di ricerca per localizzare piccoli e grandi oggetti, e vari metodi per il loro trasporto in superficie.

Queste abilità ti renderanno più sicuro e disinvolto in acqua, ma potrebbero anche tornarti utili: spesso infatti sono proprio i subacquei con brevetto Ricerca e Recupero che cercano e ritrovano qualcosa che loro stessi avevano perduto.

  • Devi essere un Advanced Open Water Diver PADI o un Open Water Diver PADI con la Specialità PADI Underwater Navigator (o certificazione qualificante emessa da un’altra organizzazione);
  • Devi avere almeno 12 anni;
  • Numero di immersioni: quattro;
  • Percorsi di ricerca, uso dei palloni da sollevamento e metodi di recupero;
  • Tecniche di navigazione per ricerca e recupero in condizioni di scarsa visibilità;
  • Materiali: avrai bisogno del Search and Recovery-Pak, che include il PADI Search and Recovery Diver Manual ed il video Search and Recovery;
  • Il brevetto costituisce credito nei confronti del grado Master Scuba Diver PADIster Scuba Diver PADI;

Ritrova ciò che hai perso grazie al Corso di Specialità PADI Ricerca e Recupero.

Se hai un grande spirito d’avventura e vuoi metterti alla prova con un’attività davvero insolita, prova le immersioni sotto il ghiaccio: ti faranno vedere siti già familiari in modo del tutto nuovo e diverso.

Durante il corso PADI Immersioni sotto il Ghiaccio, ti tufferai con un Professionista PADI in una delle avventure più estreme che la subacquea ricreativa possa offrire.

Se ti piacciono il divertimento, la gente e le sfide, amerai il Corso di Specialità PADI Immersioni sotto il Ghiaccio.

  • Devi essere un Advanced Open Water Diver PADI (o possedere una certificazione qualificante emessa da un’altra organizzazione) ed avere almeno 18 anni;
  • Imparerai a pianificare ed organizzare le immersioni sotto il ghiaccio;
  • Farai pratica delle procedure e delle tecniche necessarie per gestire i problemi ed i rischi delle immersioni sotto il ghiaccio;
  • Selezione del luogo, procedure di preparazione e di foro del punto d’ingresso;
  • Uso di attrezzature specifiche per l’immersione sotto il ghiaccio, cime di sicurezza, segnali, comunicazioni e tecniche per tendere e bloccare una cima;
  • Gli effetti del freddo, le procedure di emergenza e di sicurezza;
  • Esplora il panorama subacqueo assolutamente unico che trovi solo sotto il ghiaccio;
  • Il brevetto costituisce credito nei confronti del grado Master Scuba Diver PADI;
Immagina di scivolare nell’acqua senza sentire il gorgoglio delle tue bolle, accompagnato solo dal silenzio… Immagina di avvicinarti tantissimo alle creature acquatiche, come non hai mai fatto…

Quando ti immergi con un semiclosed rebreather, quasi non fai bolle, riducendo quel rumore che spaventa e fa scappare le creature più timide.

Grazie al Corso di Specialità Semiclosed Rebreather imparerai le procedure particolari di cui necessiti per immergerti con un rebreather a circuito semichiuso. In particolare affronterai la pianificazione, l’organizzazione, le procedure ed i rischi potenziali inerenti a questo tipo d’immersioni, molti dei quali differiscono in modo significativo dall’autorespiratore convenzionale (a circuito aperto).

  • Devi essere un Advanced Open Water Diver PADI (o possedere una certificazione qualificante emessa da un’altra organizzazione) o un Open Water Diver PADI (o possedere una certificazione qualificante emessa da un’altra organizzazione) con almeno 10 immersioni registrate, successive a quelle in acque libere del corso iniziale, ed essere un Enriched Air Diver PADI (o possedere una certificazione qualificante emessa da un’altra organizzazione);
  • Numero di immersioni: tre;
  • Vantaggi e svantaggi;
  • Montaggio, smontaggio e manutenzione;
  • Pianificazione e procedure d’emergenza nelle immersioni con i rebreathers a circuito semichiuso;
  • La certificazione costituisce credito nei confronti del grado Master Scuba Diver PADI;

Immergiti quasi senza far bolle!

RESCUE DIVER

Mappa Relazionale Corsi Padi

Mappa Relazionale Corsi Padi – Clicca x Ingrandire

I termini che meglio descrivono il corso PADI Rescue Diver sono: sfida e gratificazione. Questo corso amplierà le tue conoscenze ed il tuo livello di esperienza. I Rescue Divers imparano a guardare oltre loro stessi, pensando alla sicurezza ed al benessere degli altri subacquei. Sebbene sia davvero impegnativo, questo corso è molto gratificante e contribuisce altamente a formare le tue competenze. L’addestramento per Rescue Diver ti preparerà a prevenire i problemi e, se necessario, a gestire le emergenze subacquee: molti subacquei affermano che questo è il miglior corso in assoluto che abbiano mai fatto. Verranno trattati:

  • Autosoccorso e stress del subacqueo
  • Gestione delle emergenze e attrezzature per fronteggiarle
  • Risposta ad un subacqueo in panico
  • Protocolli sulla respirazione artificiale in acqua
  • Uscite
  • Scenari di incidenti subacquei

MASTER SCUBA DIVER

Mappa Relazionale Corsi Padi

Mappa Relazionale Corsi Padi – Clicca x Ingrandire

Unisciti al meglio del meglio dell’immersione subacquea ricreativa. Vivi l’immersione come uno stile di vita ed esplora il mondo sommerso come non hai mai fatto! Come? Diventando un Master Scuba Diver PADI – un grado che ti distinguerà. Lo potrai raggiungere facendo immersioni: esperienza e addestramento ti aiuteranno a conseguire questo biglietto senza scadenza per le tue avventure e, come Master Scuba Diver, ti faranno entrare in una élite.

Col grado di Master Scuba Diver PADI avrai raggiunto il massimo livello non professionale previsto dal sistema di educazione subacquea PADI: vale a dire che avrai un’esperienza significativa e un notevole addestramento, acquisiti in diversi ambienti d’immersione.

  • Numero minimo di immersioni registrate: 50;
  • Requisiti minimi: Rescue Diver o Junior Rescue Diver PADI (o certificazione qualificante emessa da altra organizzazione didattica), 12 anni di età e 5 brevetti di Specialità PADI;

TRE STELLE CEDIP

TRE STELLE CEDIP

Il corso 3 stelle CEDIP, ti abilita ad effettuare immersioni sportive in curva di sicurezza sino ad una profondità massima di 40 metri.

È riconosciuto universalmente come Guida Subacquea.

Per accedervi è necessario avere conseguito il brevetto di 2° grado (o uno equivalente di altre didattiche), essere un Rescue Diver (o equivalente) avere conseguito i brevetti di specialità, tra cui, Profonda 40metri, Navigazione (bussola), Notturna, ed avere 30 immersioni registrate sul libretto di immersione nel corso degli ultimi due anni.

Poiché con questo brevetto potrai immergerti sino alla quota considerata come limite delle immersioni sportive (40 m), il percorso didattico che ti verrà proposto approfondirà i temi della sicurezza e responsabilità nelle gestione delle immersioni in autonomia e le tecniche di accompagnamento di gruppi subacquei.

Per tutta la durata del corso sono previste lezioni di teoria, e lezioni in acque libere.

Dopo il conseguimento del brevetto di terzo grado avrai la possibilità di iscriverti ad altri corsi di specialità e/o intraprendere il percorso profassionale per diventare aiuto Istruttore, o Istruttore.

PS: per essere operativi, è richiesta l’iscrizione annuale alla didattica e assicurazione obbligatoria.

CORSI PROFESSIONALI

Mappa Relazionale Corsi Padi

Mappa Relazionale Corsi Padi – Clicca x Ingrandire

Il corso DIVEMASTER è…

Compiti del Divemaster:

1. Guidare indipendentemente gli studenti OWD/Scuba Diver nel giro subacqueo del corso OWD nelle immersioni n. 2-3-4 in rapporto di 2 studenti per 1 divemaster.

2. Accompagnare gli studenti OWD/Scuba Diver sotto la supervisione indiretta di un Istruttore Padi: a. durante il nuoto in superficie da e verso il punto d’entrata/uscita. b. durante gli esercizi di navigazione bussola c. restando con il gruppo, sia in superficie che sott’acqua mentre l’istruttore conduce un esercizio

3. Condurre ogni immersione successiva del Discover Scuba Diving in rapporto di 2:1

4. Condurre l’esperienza Discover Local Diving

5. Condurre il programma Discover Snorkeling

6. Condurre il programma Scuba Review per subacquei brevettati

7. Accompagnare gli studenti subacquei durante i corsi di addestramento ADV, di Specialità e Rescue.

8. Supervisione generale sia in addestramento che non-addestramento relativo all’assistenza dei sub per la pianificazione, organizzazione e direzione di immersioni.

9. Assistere un Istruttore Padi nei corsi di addestramento in acqua libera. Questo fa aumentare il rapporto istruttore-allievi per l’OWD di due per ogni DM (per un massimo di 12:1) e per tutti gli altri corsi con allievi già brevettati di quattro in più per ogni DM.

10. Assistere in acqua confinata un Istruttore Padi. Questo fa aumentare il rapporto istruttore-allievi di 4 studenti per qualsiasi corso (salvo altrimenti stabilito dagli standards del singolo corso)

11. Condurre gli esercizi Skin Diving del Corso OWD contenuti nell’Immersione 4 di Acque Confinate

12. Insegnare e certificare indipendentemente Skin Divers Padi

13. Accompagnare brevettati Padi Scuba Diver

14. Insegnare e certificare gli allievi dell’Emergency First Response dopo aver completato con successo un corso per Istruttori EFR

Prerequisiti del Corso:

1. Essere brevettato Adv Padi o brevetto equivalente

2. Essere brevettato Rescue Padi o brevetto equivalente (se il candidato ha un brevetto equivalente deve dimostrare di aver effettuato un corso RCP e primo soccorso negli ultimi 24 mesi)

3. Dar prova (tramite il libretto d’immersione) di aver effettuato 20 immersioni.

4. Avere 18 anni (prima di iniziare il corso)

5. Consegnare un certificato medico (effettuato negli ultimi 12 mesi) Validità della Certificazione:

Nel momento della certificazione un candidato DM deve:

1. Aver completato con successo un corso RCP entro i 24 mesi precedenti la data di certificazione come DM

2. Possedere un brevetto di primo soccorso in corso di validità (se brevettato Rescue Padi non serve)

3. Esibire documentazione di 60 immersioni registrate con esperienza in immersioni notturne, profonde e di navigazione

Il Nuovo Corso è strutturato in 3 parti:

1. Sviluppo delle conoscenze

2. Resistenza e tecnica in acqua

3. Applicazione pratica

1 – Sviluppo delle conoscenze: Assistere a 12 lezioni teoriche: 1. Il ruolo e le caratteristiche di un Divemaster PADI

2. Supervisione generale delle attività subacquee per subacquei brevettati

3. Assistenza ad allievi subacquei in addestramento

4. Introduzione alla teoria dell’immersione

5. Fisica

6. Fisiologia

7. Attrezzatura

8. Teoria della decompressione e tabelle d’immersione

9. Programmi condotti dal Divemaster

10. Gestione del rischio

11. Il commercio della subacquea

12. Il futuro della tua carriera subacquea Effettuare l’esame (160 quiz – 20 per argomento) finale con un punteggio non inferiore al 75% per argomento.

Completare da soli tutte le Revisioni delle Conoscenze del Manuale Divemaster e consegnarle all’Istruttore.

Effettuare individualmente un Piano di Assistenza d’Emergenza per un posto d’immersione.

2 – Resistenza e tecnica in acqua Nei primi 4 esercizi bisogna raggiungere la media di 12 punti e devono essere tutti e 4 completati anche se il candidato ottiene 12 punti in tre esercizi.

Esercizio n.1 Nuotare per 400 metri senza interruzione e senza l’aiuto delle pinne usando qualsiasi stile o combinazione di stili desiderata: Sotto i 6′,30” punti 5 dagli 11′ ai 13′ punti 2 dai 6′,30” agli 8′, 40” punti 4 oltre i 13′ punti 1 dagli 8′,40” agli 11′ punti 3 se fermato non completato.

Esercizio n.2 Sostenersi a galla senza muta o altro in acqua fonda per 15 minuti con le mani (non le braccia) fuori dall’acqua negli ultimi due minuti. Perfettamente soddisfatto punti 5 Toccato il bordo o il fondo non più di due volte punti 1 Ok ma senza mani fuori negli ultimi due minuti punti 3 Toccato il bordo o il fondo più di due volte non completato

Esercizio n.3 Nuotare per 800 metri senza fermarsi usando solamente mask, snorkel, pinne e costume (senza GAV e aiuti di galleggiamento). Bisogna stare a faccia in giù senza usare le braccia per nuotare. Sotto i 14′ punti 5 Fra i 18′,30” e i 21′ punti 2 Fra i 14′ e i 16′,30” punti 4 Oltre i 21′ punti 1 Fra i 16′,30” e 18′,30” punti 3 se fermato non completato

Esercizio n.4 Trasportare per 100mt completamente vestito con l’attrezzatura ARA un subacqueo anche lui completamente vestito senza fermarsi. Nella prova si valuta solo il tempo e non la tecnica rescue.

Sotto i 2′,10” punti 5 Fra i 4′,20” e 5′,30” punti 2 Fra i 2′,10” e 3′,15” punti 4 Oltre i 5′,30” punti 1 Fra i 3′,15” e 4′,20” punti 3 se fermato non completato Valutazione prova Rescue Diver (può essere eseguita in piscina, acqua confinata o libera)

La ‘vittima’ deve posizionarsi a circa 25 mt di distanza dal ‘soccorritore’ e sul fondo.

Il ‘soccorritore’ entra in acqua al segnale, localizza e porta in superficie la ‘vittima’ controllandola adeguatamente ed iniziando la ventilazione , la trasporta togliendo pesi, mask, gruppo ARA e la rimuove dall’acqua.

Valutazione dei 20 esercizi base ARA In due parti : la prima parte il candidato impara come effettuare questi esercizi a livello dimostrativo con un solo esercizio (lo svuotamento maschera) e deve prendere almeno 4, la seconda parte deve effettuare tutti e 20 gli esercizi base prendendo una media di almeno 68 punti su 100 (ma non meno di 3 in ogni esercizio).

Come effettuare la valutazione:

1. Il candidato non è capace ad effettuare l’esercizio

2. L’esercizio è stato eseguito con evidente difficoltà o errori

3. Esercizio eseguito correttamente, ma troppo velocemente per una adeguata dimostrazione o per illustrare dettagli dell’esercizio

4. Esercizio eseguito correttamentee e abbastanza lentamente per una adeguata dimostrazione o per illustrare dettagli dell’esercizio

5. Esercizio eseguito correttamente, lentamente e con esagerati movimenti da apparire facile.

ESERCIZI Pratici

– Mappa Subacquea

– Scambio Attrezzatura

-Partecipare ad una lezione OWD in Ac.Confinate

– Supervisione sub brevettati in ac.libere (guida sub)

– Partecipare ad altre 4 lez. Ac.Conf. OWD o altri corsi

– Supervisione allievi sub OWD in Acque Confinate

– Partecipare ad una lezione OWD in Ac. Libere

– Supervisione allievi sub OWD in Acque Libere

– Partecipare ad una lez. Ac.Lib. Adv, Rescue o Special.

– Supervis. allievi sub duranti i programmi di ED.continua

– Partecipare a 3 immers. in Ac.Lib. di qualunque corso

– Partecipare ad un’immer. di supervisione sub non di corso.

ASSISTANT INSTRUCTOR PADI (AI)

Gli Assistenti Istruttori PADI sono educatori subacquei che assistono,organizzano e supervisionano lo sviluppo dell’apprendimento,le immersioni in acque confinate e libere.Lavorano unitamente agli Istruttori PADI nello svolgimento dei corsi allo scopo di fornire agli allievi una conoscenza appropriata ed un addestramento qualificato.La formazione professionale ricevuta dagli Assistenti Istruttori durante il proprio addestramento consente loro di gestire autonomamente svariati corsi PADI e, con ulteriore addestramento, anche insegnare specialità teoriche che non richiedono la pratica in acqua.

Prequisiti:

1.Possedere una certificazione come Dive Leader – Divemaster PADI o certificazione a livello di leadership emessa da un’altra organizzazione di addestramento all’immersione ricreativa riconosciuta.

2.aver registrato 60 immersioni; esperienza documentata nell’immersione notturna, profonda e di navigazione subacquea.

3.Avere 18 anni

4. Presentare un certificato medico, che attesti l’idoneità all’immersione con autorespiratore, firmato da un medico entro i 12 mesi precedenti.

5. Essere stato certificato come subacqueo da almeno sei mesi.

6. Aver completato i corsi EFR Primary and Secondary Care (o addestramento con qualifica equivalente) entro i 24 mesi precedenti.

7.Se non si è Divemaster PADI, completare la valutazione delle abilità di soccorso subacqueo del corso PADI Divemaster.

8. Allegare copia delle certificazioni equivalenti – livello base, advanced, rescue e leadership.

Programma:

1. Partecipare alle seguenti lezioni:

• Orientamento al corso Apprendimento, Istruzione ed il Sistema PADI

• Standard e procedure generali

• Gestione del rischio

• Il marketing della subacquea

• Iniziare ad immergersi• Insegnamento dei Corsi PADI Specialty Diver

• Il commercio della subacquea

• Continuare ad immergersi

• Come insegnare il Recreational Dive Planner.

• Insegnamento in acque confinate: – Laboratorio sulla dimostrazione delle abilità- Presentazioni di insegnamento in acque confinate 1 e 2

• Conduzione delle immersioni in acque libere- Presentazione di insegnamento in acque libere

1- Laboratorio sugli Esercizi Rescue

2.Eseguire tutti le 20 abilità subacquee della Skill Evaluation, conseguendo un minimo di 68 punti totali, con nessun singolo punteggio inferiore a

3.Conseguire il 75% nell’Esame su Sistema, Standard e Procedure PADI.

Gli Assistant Instructors PADI sono autorizzati a:

1. Condurre le lezioni di teoria di qualsiasi corso subacqueo PADI sotto la supervisione indiretta di un Istruttore PADI.

2. Durante le immersioni in acque confinate, presentare il primo addestramento alle abilità sotto la supervisione diretta di un Istruttore PADI.

3. Condurre e valutare gli esercizi svolti in superficie durante le immersioni di addestramento del corso Open Water Diver sotto la supervisione indiretta di un Istruttore PADI.

4. Insegnare e certificare indipendentemente i subacquei della specialità Massima Esecuzione dell’Assetto Durante il corso, sebbene non sia necessaria la sua presenza durante le fasi di addestramento, deve essere disponibile un Istruttore PADI in Stato di Insegnamento, per eventuali consultazioni.

5. Insegnare autonomamente il corso di Specialità Project AWARE .

6. Condurre autonomamente il corso di Specialità AWARE – Coral Reef Conservation.

7. Condurre autonomamente il Discover Scuba Diving in piscina o in ambiente di acque confinate.

8. Condurre autonomamente le AquaMissions del PADI Seal Team.

9. Insegnare e certificare gli studenti subacquei nelle specialità non subacquee, dopo aver completato con successo il relativo corso di addestramento per Istruttori di Specialità

10. Insegnare i corsi di specialità PADI Digital Underwater Photographer sotto la direzione di un Istruttore PADI dopo aver conseguito il grado PADI Digital Underwater Photographer Specialty Instructor.

Il corso PADI Instructor Development Courses (IDC) prepara i candidati ad agire come Open Water Scuba Instructors:

I candidati rafforzano la loro conoscenza della teoria dell’immersione a livello istruttore, le loro abilità subacquee e di soccorso “a modello di ruolo” e le capacità di leadership apprendendo come insegnare in acque confinate, in aula ed in acque libere.

Durante un IDC, i candidati istruttori acquisiscono una completa comprensione degli obiettivi didattici e della filosofia PADI.

Prerequisiti:

1.Possedere una certificazione come Dive Leader – Divemaster PADI o certificazione a livello di leadership emessa da altra organizzazione di addestramento all’immersione ricreativa riconosciuta.

2.aver registrato 60 immersioni; esperienza documentata nell’immersione notturna, profonda e di navigazione subacquea.

3.Avere 18 anni

4. Presentare un certificato medico, che attesti l’idoneità all’immersione con autorespiratore, firmato da un medico entro i 12 mesi precedenti.

5. Essere stato certificato come subacqueo da almeno sei mesi.

6. Aver completato i corsi EFR Primary and Secondary Care (o addestramento con qualifica equivalente) entro i 24 mesi precedenti.

7.Se non si è Divemaster PADI, completare la valutazione delle abilità di soccorso subacqueo del corso PADI Divemaster.

8. Allegare copia delle certificazioni equivalenti – livello base, advanced, rescue e leadership.

Programma:

1.Partecipare alle seguenti lezioni:

• Orientamento al corso

• Apprendimento, Istruzione ed il Sistema PADI

• Standard e Procedure Generali

• Gestione del rischio

• Il marketing della subacquea

• Insegnamento dei Corsi PADI Specialty Diver

• Il Commercio della subacquea

• Continuare ad immergersi

• Come insegnare il Recreational Dive Planner

• Sviluppare presentazioni sullo sviluppo delle conoscenze (la teoria) – Presentazioni d’insegnamento sullo sviluppo teorico 1, 2 e 3 – Laboratori 1 e 2 sulla Consulenza per le 4 E

• Insegnamento in acque confinate – Laboratorio sulla dimostrazione delle abilità – Presentazioni di insegnamento in acque confinate 1, 2, 3 e 4

• Conduzione delle immersioni in acque libere – Laboratorio sul Discover Scuba Diving – Presentazioni di insegnamento in acque libere 1 e 2

• Standard e procedure generali

• Il corso Open Water Diver

• Il programma Adventures in Diving

• Laboratorio sull’Adventure Dive

• Il corso Rescue Diver

• Laboratorio sugli Esercizi Rescue

• Il corso Divemaster

• Nuotare per 800 metri usando maschera,snorkel e pinne.

CORSI DI SPECIALITÀ PER ISTRUTTORI

Migliora le tue qualifiche professionali per offrire più divertimento ai tuoi allievi.

Ti offriamo tutte le specialità per completare il tuo curriculum da subacqueo professionista e raggiungere i più alti gradi d’insegnamento PADI

. Un alto numero di specialità ti permetterà di aumentare i guadagni ed essere più richiesto dal mercato.

é possibile frequentare il corso di specialità attrezzatura direttamente dalle aziende costruttrici.

Dai noi puoi anche diventare istruttore di primo soccorso EFR per adulti e bambini incluse le opzioni “Uso di defibrillatore” e “Somministrazione di ossigeno”.

Dopo aver superato con successo un intero IDC, un corso AI o un programma OWSI, puoi iscriverti a corsi di addestramento per istruttori di specialità anche prima di un’IE.1.

Gli Assistant Instructors possono richiedere corsi specialty instructor che non prevedono immersioni.

Eccezione: PADI Digital Underwater Photography Instructor – corso che prevede immersioni ma è consentito.2. I candidati istruttori possono richiedere la certificazione quando: a.

Tutti gli altri requisiti della certificazione PADI Specialty Instructor, come l’aver registrato almeno 10 immersioni in quell’area specialistica, sono stati soddisfatti. b. il candidato supera con successo l’IE.

Prima della fine del Corso di Formazione per Istruttori di Specialità PADI l’allievo Istruttore di Specialità deve:

• Effettuare la presentazione di una micro lezione di un argomento tratto dalla guida del corso ed indicato dal CD;

• Descrivere gli scopi e gli obiettivi da perseguire nel corso di Specialità;

• Individuare le chiavi degli Standard del corso nel Manuale Istruttori PADI, e spiegare gli standard e le procedure del corso di specialità PADI.;

• Riferire quali attrezzature sono richieste agli allievi subacquei e all’istruttore, per accedere al corso di Specialità;

• Spiegare le procedure specifiche che l’istruttore deve seguire nella formazione in acque libere;

• Raggiungere gli obiettivi teorici e pratici richiesti per il corso di Specialità PADI;

• In acque Libere devono eseguire un’esercitazione pratica di insegnamento e dimostrare di possedere tutti i requisiti per poter insegnare il corso di Specialità.

• Seguire e condurre tutte le parti del corso secondo le linee guida fornite, in modo da raggiungere tutti gli obiettivi richiesti dal corso.

• Descrivere efficaci tecniche di marketing e di promozione per proporre i corsi di Specialità PADI come parte del Sistema PADI di educazione dei subacquei.

MASTER SCUBA DIVER TRAINER

IDC STAFF INSTRUCTOR PADI

Il corso IDC Staff Instructor PADI è progettato per offrire ai Master Scuba Diver Trainer la preparazione necessaria per far parte dello staff di un Corso di Formazione Istruttori PADI.

Attraverso lo studio individuale, le lezioni in aula, l’apprendimento guidato sulle tecniche di valutazione ed un internato, gli allievi IDC Staff Instructor imparano la didattica da applicare nel corso per Assistenti Istruttori ed a operare nello staff di corso Formazione per Istruttori PADI.

Obiettivi:

• Far prendere dimestichezza agli allievi IDC Staff Instructor con gli Standard, il Curriculum ( 20 lezioni del manuale IDC) e le procedure del corso di Formazione Istruttori PADI;

• Far prendere dimestichezza agli allievi IDC Staff Instructor con gli Standard, il Curriculum ( 20 lezioni del manuale IDC) e le procedure di certificazione del corso per Assistenti Istruttori PADI;

• Sviluppare le capacità di valutazione dell’allievo IDC Staff Instructor PADI a un livello efficace ed apprezzabile;

• Affinare le capacità critiche dell’allievo IDC Staff Instructor PADI perché le usi in maniera costruttiva;

• Far diventare l’allievo IDC Staff Instructor un eccellente relatore, tanto da costituire un esempio per gli allievi istruttori;

• Preparare l’allievo IDC Staff Instructor a far parte dello Staff di un corso di Formazione per Istruttori PADI.

Compiti di un IDC Staff Instructor PADI :

Un IDC Staff Instructor PADI in regola con il rinnovo dell’iscrizione alla PADI è autorizzato a:

• Insegnare e rilasciare i bevetti per Assistente istruttore PADI;

• Gestire alcune parti di un corso di Formazione per Istruttori PADI sotto la supervisione di un Course Director;

• Valutare criticamente le Esercitazioni didattiche sullo Sviluppo delle Conoscenze, in Acque Confinate e Acque Libere tenute dagli allievi Istruttori;

• Tenere lezioni di ripasso e fornire consigli utili agli allievi istruttori ;

• Collaborare come Assistente durante lo svolgimento dei programmi di educazione continua per gli istruttori ( ad esempio per i corsi di Formazione per Istruttori di Specialità PADI).

• Presentare all’orientamento e alla chiusura dell’Esame Istruttori PADI.

MASTER INSTRUCTOR
COURSE DIRECTOR

CORSI TECNICI

Deep 62 Cedip

Le immersioni profonde in aria vengono proposte fino ai 62 metri.

Questo è uno dei corsi generalmente più discussi e dove, pur essendoci come sempre un riconoscimento di brevetto, le differenti didattiche subacquee sono diversamente configurate sia come impostazione tecnica che pratica.

L’aria è la miscela più comoda da trovare e caricare nella bombola.

La tossicità d’ossigeno non è un rischio fino ad una profondità di 66 metri (considerando una PpO2 1.6) anche se comunque bisogna tenere presente che questa miscela risulta molto più versatile per le immersioni ricreative fino ai 40 metri.

Chiaramente, quando si inizia a scendere negli abissi, dopo una certa profondità, c’è da tenere presente un fattore molto importante che può innescare incidenti: LA NARCOSI D’AZOTO.

Gran parte dell’addestramento, infatti, è basato sulla risoluzione di questo problema, riconoscere e gestire la Narcosi d’Azoto.

Il corso prevede i seguenti requisiti:

• Brevetto rescue od equivalente

• 60 immersioni certificate

• Brevetto Deep 40

• Brevetto Nitrox (Consigliato)

 Obiettivi del corso:

• Lezioni teoriche

• Lezioni pratiche: 4 immersioni in acque libere svolte in sequenza a profondità variabili da 40 a 60 m.

 Esami da sostenere:

 • Scritto e pratico.

La configurazione dell’attrezzatura:

• Idonea protezione termica, costituita possibilmente da muta stagna (richiesto possesso del brevetto).

È Sconsigliato l’utilizzo della muta umida o semistagna.

• Bombola primaria: 18Litri, oppure bibo avente capacità minima 10+10 lt, rubinetteria biattacco, (con intercettatore) e idoneo sistema di fissaggio al gav.

• Monobombola capacità minima 3/5/7 lt (possibilmente in alluminio) con idoneo sistema d’aggancio al gav; munito di erogatore e manometro con frusta corta.

• Erogatore principale con attacco DIN.

• Erogatore secondario con attacco DIN, frusta di colore giallo e di lunghezza non inferiore ai 2 m.

• Gav di adeguata robustezza avente capacità non inferiore a 20 lt, munito di robusti anelli a D, possibilmente con schienale in acciaio inox.

• Manometro o sonda con frusta di collegamento al primo stadio.

• Manometro o sonda con frusta di collegamento al secondo stadio.

• Rocchetto con sagola di almeno 50/70 m.

• Torcia (con potenza consigliata di almeno 20 watt).

• Bussola.

• Lavagnetta o tabella da braccio con tabella decompressiva.

• Strumento da taglio (coltello o cesoie)

.• Profondimetro e computer (oppure doppio computer)

• Orologio subacqueo o timer.

Benvenuto in una delle più popolari specialità – il corso “NITROX” Immersioni con l’Aria Arricchita.

Immergerti con l’Aria Arricchita NITROX ti permette di estendere, rimanendo in sicurezza, il tuo tempo di non decompressione oltre quello imposto dall’aria. Immergersi con Aria Arricchita significa più tempo sott’acqua ma, per poter ricaricare le bombole con NITROX, devi avere il brevetto Enriched Air Diver.

Che tu sia un fotografo subacqueo o un appassionato di relitti, che tu sia in vacanza in qualche paradiso tropicale oppure ti stia godendo una giornata di svago subacqueo vicino a casa, il corso Immersioni con Aria Arricchita “NITROX” ti permetterà di sfruttare al massimo la tua immersione, concedendoti molto più tempo sott’acqua.

  • Devi essere un Open Water Diver
  • Imparare ad analizzare il contenuto delle bombole;
  • Pianificare le immersioni con Aria Arricchita utilizzando tabelle e computers subacquei;
  • Aumentare il tuo tempo di non decompressione in sicurezza.;
  • Il brevetto ti consenti di proseguire la tua carriera tecnica, aprendo le porte ai corsi NITROX AVANZATO, DECOMPRESSION, TRIMIX NORMOSSICO, ECC…

Corso Nitrox Avanzato

Il corso insegna a gestire fino a due miscele durante l’immersione.

Abilita il sommozzatore ad uscire dalla curva di sicurezza e a effettuare una decompressione accelerata usando un gas diverso da quello di fondo.

E’ evidente che con queste premesse il sommozzatore in possesso di questo brevetto riesce ad estendere il range operativo del sommozzatore.

Si imparerà a scegliere le migliori miscele possibili in rapporto al tipo di immersione che si vuole condurre.

REQUISITI RICHIESTI:

Età minima: 18 anni

Requisiti minimi:

– Brevetto Nitrox Base o equivalenti

– Corso Decompression

ABILITAZIONE:

Immersione in Nitrox (%O2 compresa tra 22% e 99% anche fuori curva di sicurezza in coppia.)

Utilizzo di due miscele nella stessa immersione, una di fondo con pO2 di 1,4 atm e una decompressiva con pO2 di 1,6 atm.

Possibilità di usare ossigeno 100% in immersione ad una profondità max di 6m.

La profondità massima è di 54 Metri ( 62 Metri per chi è in possesso di Deep 62 )

Trimix Normossico

Il Trimix Normossico è una miscela composta da ossigeno/azoto/elio dove la percentuale dell’ossigeno è «normale» riferendosi a quella presente nell’aria comune.

Per la precisione il classico 20,96% dell’ossigeno presente nell’aria e i due gas rimanenti, azoto ed elio, hanno quindi a disposizione la percentuale lasciata libera dall’ossigeno, che è suddivisa dipendentemente dalle esigenze del subacqueo, anche se solitamente la miscela trimix normossica più usata è un 20/40/40 (20% ossigeno, 40% azoto, 40%elio).

Perché immergersi con il Trimix Normossico?

A questa domanda si potrebbe rispondere che immergersi con il trimix oltre i 40 metri in sostituzione dell’aria porta a una forte riduzione della narcosi da azoto e quindi a un netto aumento della sicurezza.

La risposta sarebbe esatta, ma altrettanto esatto sarebbe porre l’accento che la riduzione della narcosi da azoto rappresenta il vantaggio più conosciuto, ma non l’unico.

Da tempo la letteratura medico/scientifica internazionale indica nella quota dei 30 metri il limite oltre il quale respirando aria, la narcosi inizia a materializzarsi in vari modi, più o meno marcati.

Questo non significa certo che oltre i 30 metri occorre necessariamente impiegare il trimix, infatti facciamo corsi deep 60 Air, dove si insegna a gestire la Narcosi d’Azoto.

In ogni caso eventi di narcosi da azoto entro i 40 metri non sono per niente rari e di conseguenza, neppure gli incidenti.

Tuttavia la quota di 40 metri è universalmente riconosciuta dalle Didattiche Ricreative come il limite massimo per immersioni respirando aria, non tanto per problematiche legate alla patologia da decompressione bensì alla narcosi da azoto.

L’impiego di una corretta miscela trimix riduce praticamente a zero le possibilità di incorrere nella narcosi da azoto e in modo direttamente proporzionale rafforza la sicurezza.

Il corso prevede i seguenti requisiti:

• Brevetto rescue od equivalente

• 80 immersioni certificate

• Brevetto Decompression

• Brevetto Nitrox Avanzato

Obiettivi del corso:

• Lezioni teoriche

• Lezioni pratiche: 4 immersioni in acque libere svolte in sequenza a profondità variabili da 30 a 60 m.

Esami da sostenere:

• Scritto e pratico.

La configurazione dell’attrezzatura:

• Idonea protezione termica, costituita possibilmente da muta stagna (richiesto possesso del brevetto).

È Sconsigliato l’utilizzo della muta umida o semistagna.

• Bombola primaria: Bibo avente capacità minima 10+10 lt, rubinetteria biattacco, (con intercettatore) e idoneo sistema di fissaggio al gav.

• Monobombola capacità minima 5/7 lt (possibilmente in alluminio) con idoneo sistema d’aggancio al gav; munito di erogatore e manometro con frusta corta.

• Erogatore principale con attacco DIN, frusta di lunghezza non inferiore ai 2 m. (sistema DIR)

• Erogatore secondario con attacco DIN.

• Gav di adeguata robustezza avente capacità non inferiore a 20 lt, munito di robusti anelli a D, possibilmente con schienale in acciaio inox.

• Manometro o sonda con frusta di collegamento al primo stadio.

• Manometro o sonda con frusta di collegamento al secondo stadio.

• Rocchetto con sagola di almeno 50/70 m.

• Torcia (con potenza consigliata di almeno 20 watt).

• Bussola.

• Lavagnetta o tabella da braccio con tabella decompressiva.

• Strumento da taglio (coltello o cesoie)

.• Profondimetro e computer (oppure doppio computer)

• Orologio subacqueo o timer.

L’immmersione con rebreather non é ricreativa………….

Il programma d’addestramento é basato sulla perfetta conoscenza della logica in base alla quale sono stati progettati i sistemi Rebreather.

Gli esercizi in immersione sono conseguenti a quanto appreso in teoria e mirano ad ottenere dall’allievo una risposta logica immediata, piuttosto che una risposta “meccanica”, alle problematiche del rebreather simulate dall’istruttore: in tal modo le ore d’addestramento in immersione acquisiscono una ben altra valenza.

La filosofia può essere sintetizzata dall’adagio: < puoi usarlo se sai costruirlo >.

Tutti i nostri corsi Rebreather prevedono una parte introduttiva su tutti i sistemi Rebreather, con lo scopo di fornire all’allievo solide basi sulle quali costruire la formazione successiva mirata alla conoscenza dello specifico sistema e della specifica “macchina”.

I nostri corsi non si limitano a fornire i valori da impostare del flusso ma forniscono, invece, in modo logico ed inutitivo, lo strumento matematico e la fisica che é alla base di questi sistemi.

 

Decompression Diver

Fino ad ora abbiamo parlato di Nitrox come miscela respirabile durante tutta l’immersione in sostituzione dell’Aria.

Il suo impiego non è solo questo

Infatti, miscele Nitrox di differente percentuale vengono usate in fase decompressiva in tutte quelle immersioni dove occorre sicurezza e decompressione.

Ogni agenzia subacquea applica la sua filosofia variando le percentuali di ossigeno e di conseguenza profondità di impiego , per ottenere risultati decompressivi ottimali .

Da qualche anno agenzie didattiche subacquee hanno inserito nei loro programmi nuovi corsi avanzati denominati Decompression Diver .

L’Istruttore in questi corsi insegna ad utilizzare una bombola aggiuntiva di capacità variabile tra i 5/10 Lt. contenente  miscele Nitrox con percentuali di Ossigeno variabile tra 32/50%.

Questa miscela aggiuntiva completamente indipendente tramite il suo specifico erogatore e manometro viene respirata dal subacqueo durante la risalita e durante le tappe decompressive e non solo diventa anche un emergenza  ridondante.

Per tanto un immersione effettuata con Aria o Nitrox che necessita di decompressione, utilizzando Nitrox ad alta percentuale di O2 in fase di risalita e decompressiva fa si che si possa diminuire i tempi decompressivi.

Esempio: 

               Profondità 42 mt tempo di fondo 30 min utilizzando differenti miscele di fondo e decompressive:

Caratteristiche principali del Corso

Denominazione

Immersione in Aria/Nitrox con decompressione (Air Decompression Diver)

Brevetto Formato credit card
Abilitato al rilascio Istruttore Nitrox Avanzato
Età minima

18 anni

Requisiti minimi –     Brevetto di sommozzatore 2 stelle o equiparato–     Brevetto di Nitrox Base o equiparato–    

Brevetto Deep -40 o equiparato–    

Brevetto di Salvamento con BLS D e Ossigen Provider o equiparato–    

50 immersioni di cui 8 in Nitrox e 5 oltre i 35 metri, certificate sul libretto d’immersioneTeoria Lezioni + Esame finale    Minime uscite in AL4 AbilitazioneImmersioni in Aria  Utilizzo di 2 miscele nella stessa immersione (Aria e Nitrox)Utilizzo di Ean 40/50 in decompressione   

PO2 max in deco di 1,5 atm

Profondità massima: 45 mVisita medicaCertificato di idoneità sportiva non agonistica Rapporto All./Istr. in BD

Max 4 Allievi/1 Istruttore

Consigliato Brevetto Specializzazione Muta Stagna Rapporto All./Istr. in ALMax 4 Allievi/1 Istruttore per ALI e AL2

Max 2 Allievi/1 Istruttore per AL3 e AL4

CORSO  OPERATORE DI PROTEZIONE CIVILE

Caratteristiche principali del Corso

Denominazione:

  Corso di Operatore di Protezione Civile

Brevetto:   Formato credit card
Età minima:   18 Anni

Richiesto:   Corso base di protezione civile.Requisiti minimi:  –  Brevetto di Rescue Diver o equiparato  –  Brevetto di Salvamento con BLS D e Ossigen Provider o equiparato  –  50 immersioni certificate sul libretto d’immersione.Teoria:  Lezioni + Esame finale   Minime uscite in AL:  4/6  Visita medica:  –   Certificato di idoneità sportiva non agonisticaRapporto All./Istr. in BD

  Max 4 Allievi/1 Istruttore

Consigliato:   –  Brevetto Specializzazione Muta Stagna

Contenuti del Corso:

Teoria:

T1 – Struttura del settore e legislazioni vigenti.

T2 – Coordinamento dell’intervento.

T3 – Sicurezza  e tecniche di salvamento in acqua.

T4 – Il primo soccorso.

Pratica:

P1 – Tecniche operative 1.

P2 – Tecniche operative 2.

P3 – Tecniche operative 3.

P4 – Tecniche operative 4.

P5 – Tecniche operative 5.

P6 – Palloni da sollevamento.

Pratica:

P1 – Tecniche operative 1

  • · Uso delle attrezzature particolari del gruppo operativo.
  • · Prove con maschera oscurata.

P2 – Tecniche operative 2

  • · Orientamento ed uso della bussola
  • · Metodi di ricerca

P3 – Tecniche operative 3

  • · Ricerche in condizioni ambientali particolari

P4 – Tecniche operative 4

  • · Immersioni in condizioni ambientali particolari
  • · Prove di claustrofobia subacquea
  • · Standard di sicurezza

P5 – Tecniche operative 5

  • · Tecniche di salvamento in acqua.

P6 – Palloni da sollevamento

  • · Sequenze operative.
  • · Determinazione dei rapporti peso/volumi aria.
  • · Recuperi particolari.

Conseguimento del brevetto:

Il conseguimento del brevetto è subordinato al superamento di tutti i moduli.